Spazio Labo', Strada Maggiore 29, 40125, Bologna - Tel.3394534132

MASTER IN FOTOGIORNALISMO E REPORTAGE

NOVEMBRE 2016 - MAGGIO 2017

Un corso di specializzazione rivolto a chi desidera intraprendere un percorso formativo professionalizzante nel mondo del fotogiornalismo e della fotografia di reportage.

L’intento del master è di far apprendere le conoscenze tecniche, teoriche e progettuali necessarie per realizzare lavori di fotogiornalismo o di reportage di alto livello. Seguendo un approccio metodologico sia pratico che teorico, si affronteranno tutte le fasi di costruzione di un lavoro fotografico e si imparerà direttamente sul campo a realizzare un progetto dal taglio prettamente fotogiornalistico. Grande attenzione verrà data all’analisi e allo studio dei più importanti autori del settore e alla comprensione delle situazioni di ripresa che rendono le fotografie pregnanti e ricche di informazioni. Inoltre, saranno prese in esame le modalità operative per interfacciarsi con le diverse committenze, che siano redazioni, agenzie o enti privati. Durante il master, ciascun partecipante sarà chiamato a realizzare uno o più progetti personali e a mettere in pratica concretamente quanto appreso.

L’obiettivo è preparare professionalmente nuovi fotografi capaci di confrontarsi con le diverse richieste del mercato e di realizzare lavori di taglio fotogiornalistico dall’alto contenuto comunicativo.

DESCRIZIONE

L’obiettivo del master è quello di formare i partecipanti, partendo da una base storico-culturale, alla professione del reporter. Durante il master verrà data molta attenzione alle fasi determinanti per la realizzazione di un lavoro fotogiornalistico dal contenuto comunicativo diretto ed esplicito: preparazione, costruzione, realizzazione e pubblicazione. Nel corso delle lezioni si avrà modo di confrontarsi col docente sia sugli aspetti più teorici della professione, sia sugli aspetti più pratici che caratterizzano la fase di ripresa: analisi dei temi e del contesto, valutazione della luce, gestione delle prospettive e delle scene, punto di ripresa, capacità di raccogliere informazioni, modalità operative di invio dei lavori, postproduzione, e così via.

L’intento del master è di preparare i partecipanti ad affrontare varie situazioni nell’ambito della fotografia giornalistica e di reportage, ma anche di aiutare a capire come adattare il proprio stile lavorativo dal punto di vista “commerciale” per rispondere anche alle esigenze di committenze di tipo corporate.

Argomenti teorici e pratici:
> Percorsi professionali: la fotografia di giornalismo e reportage, indagando anche gli scenari di guerra e le contaminazioni tra le varie situazioni fotografiche, sino alla moda e alla pubblicità.
> Cenni storici sulla fotografia di guerra e di reportage, analizzando i lavori dei fotografi che hanno fatto scuola e hanno modellato le regole e le modalità di questo tipo di fotografia.
> Pianificare un reportage: capire dove si potranno creare situazioni sociali per documentarle con il reportage, anche in scenari estremi.
> La costruzione di un racconto che possa interessare i media.
> Organizzare la logistica.
> Stare sugli scenari: Come ci si muove nelle situazioni, la conoscenza delle persone che possono agevolare il lavoro in condizioni estreme.
> La ricerca delle storie che servono ad approfondire e rendere unico il lavoro sul territorio.
> Linguaggi: scelta e contaminazione estetica del lavoro, anche in situazioni difficili, e comprensione dei limiti della post produzione per la vendita nell’ambito dell’informazione fotogiornalistica.
> Vendere il proprio lavoro: Contatti con agenzie fotogiornalistiche.
> Tutela dei diritti di utilizzo della committenza.
> Strade possibili: possibilità odierna di declinare il reportage nella fotografia di moda e in quella di corporate e di come realizzare lavori per committenze di questo tipo.

Pratica dei partecipanti:
Ciascun partecipante avrà modo di esplorare e mettere in pratica tutte le fasi che caratterizzano la costruzione e realizzazione di un reportage mediante un costante e approfondito confronto con il docente e il resto della classe. Grande attenzione verrà data alla fase di produzione dei lavori mediante ripetuti momenti di analisi critica e revisione. Durante le fasi del master, il docente guiderà tutti i partecipanti all’identificazione di un proprio stile mediante ripetute sessioni di ripresa e di esercitazione sul campo.

Durante il master è previsto un weekend di lavoro direttamente nello studio milanese del docente, e nel corso delle lezioni verranno organizzati anche incontri con photo editors e con altri fotografi.

Il docente sarà inoltre disponibile a ricevere i partecipanti nel proprio studio fuori dagli orari di lezione.

DOCENTE


Franco Pagetti
 inizia a occuparsi di fotografia nel 1980, prima come assistente di Carla De Benedetti, fotografa di architettura del mondo, poi negli studi di importanti fotografi di moda a New York e Parigi. Dal 1985 al 1992 collabora con Vogue Italia, Elle Italia, Marie Claire, Amica, tra gli altri. Nel 1988 realizza per Marie Claire Italia e l’Europeo il suo primo reportage fotogiornalistico sulle donne torturate dal regime cileno. Nel 1991 segue per il Venerdì di Repubblica i momenti più difficili della crisi che investe l’Irlanda del nord. Da questo momento comincia ad alternare le campagne pubblicitarie ai reportages, fino alla scelta definitiva, nel 1997, di dedicarsi totalmente al fotogiornalismo e al reportage. Per incarico del World Food Program lavora nel sud del Sudan, documenta poi l’attacco di Al Qaeda all’ambasciata americana di Nairobi fino ad approdare in Afghanistan per incarico del Comitato internazionale della Croce Rossa di Ginevra. I viaggi in Afghanistan si alternano a quelli in altre zone di crisi in Africa e in Asia: Sierra Leone, Sudafrica, Israele, Palestina, Indonesia, Timor Est, Kashmir e Pakistan. Dal 2003 al 2008 è in Iraq, da dove collabora in esclusiva con il settimanale Time.
Realizza reportage anche da India, Cambogia, Laos, Indonesia, Arabia Saudita e Italia. I suoi lavori sono stati pubblicati su Newsweek, New York Times, Stern, Vogue, Le Figaro, Paris Match, tra gli altri.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi