Spazio Labo', Strada Maggiore 29, 40125, Bologna - Tel.3394534132

ROBERTO ALFANO

Fondatore e direttore di Spazio Labo’ insieme a Laura De Marco.
Dal 1999 collabora con diversi brand privati per la realizzazione di campagne di comunicazione ed advertising.
Nel 2010 crea e fonda Spazio Labo’ | Centro di fotografia e contestualmente il progetto formativo “Photography Workshop in New York”. Attualmente dirige e cura le attività didattiche di Spazio Labo’ e dal 2012 è direttore della Scuola Biennale in Fotografia e responsabile della didattica, tra cui i master di alta formazione in fotografia.  Dal 2011 collabora come lettore di portfolio e giurato presso alcuni dei più rinomati festival di fotografia in Italia, tra cui SIFest e PhotoVogue. Nel 2018, insieme a Laura De Marco, è direttore artistico della 26a edizione del festival di fotografia SIFest.
DOCENZA: TEORIA E TECNICHE DELLA FOTOGRAFIA.

LAURA DE MARCO

Co-fondatrice e co-direttrice di Spazio Labo’ insieme a Roberto Alfano.
All’interno di Spazio Labo’ è responsabile e curatrice delle mostre e delle attività culturali; è docente della scuola biennale, con corsi sui linguaggi della fotografia contemporanea, sulle pratiche curatoriali, sulla progettualità, l’editing e il book making; è responsabile del progetto didattico Photo Workshop New York e del progetto editoriale Edizioni Labo’; è co-responsabile della comunicazione del centro. Collabora con festival di fotografia internazionali, come lettrice di portfolio e membro di giuria, tra gli altri SI Fest, Photo Vogue Festival, Riaperture Festival, Umbria World Fest, Bursa Festival (Turkey), Toronto Festival (Canada). È membro della direzione artistica di SI FEST 2018.
DOCENZA: LINGUAGGI DELLA FOTOGRAFIA, PROGETTAZIONE, CURATELA.

FRANCESCA FARINI

Dopo gli studi in Giurisprudenza, rivoluziona la sua vita seguendo la sua più grande passione: la fotografia. Nell’anno 2015/2016 frequenta il corso annuale presso Spazio Labo’ | Photography.
Al termine degli studi inizia la collaborazione con Spazio Labo’. Dapprima come assistente sia ai corsi di fotografia digitale sia al corso di fotografia analogica. In questo momento si fortifica la sua conoscenza ed il suo interesse per fotografia analogica, infatti inizia a sperimentare inizialmente trasformando il bagno in camera oscura e poi creandone una vera e propria.
Contemporaneamente segue come tutor il master in fotografia di still life tenuto da Gianluca Simoni e partecipa al master in fotografia di Architettura ed Interni tenuto da Luca Capuano. Oggi fotografa oggetti, architetture e paesaggi urbani.
DOCENZA: LABORATORIO DI CAMERA OSCURA.

MARINELLA PADERNI

Storica d’arte contemporanea e curatrice indipendente. Si è laureata in Arti Visive presso il DAMS, Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna, con una tesi in Fenomenologia degli Stili sulla fotografia concettuale e l’opera di Franco Vaccari. Attualmente è direttore dell’ISIA di Faenza, scuola universitaria di alta formazione nel campo del design. Nello stesso istituto insegna Storia dell’Arte Contemporanea e Antropologia culturale. Insegna altresì all’Accademia di Belle Arti di Bologna, dove tiene un corso sulla curatela presso la Laurea Magistrale in Didattica dell’Arte. Dal 2006 al 2016 ha insegnato Fenomenologia delle Arti Contemporanee all’Accademia di Belle Arti “Carrara” di Bergamo, mentre dal 2010 al 2013 è stata docente di Produzioni nelle industri culturali e creative presso l’Università IULM di Milano per la Laurea Magistrale in Arti, Patrimoni e Mercati. Attualmente collabora con le riviste internazionali d’arte contemporanea Flash Art e Exibart. Dal 2009 al 2013 ha collaborato con Frieze, mentre dal 2001 al 2008 con Tema Celeste. La sua attività teorica e curatoriale è incentrata sulla fenomenologia tra le diverse arti – in relazione con altri saperi come la scienza, la tecnologia, il design, l’architettura – e sulla reinvenzione dei linguaggi artistici con un focus speciale sulla fotografia, sulla performance, sul disegno, scoprendo in anticipo sui tempi il ritorno di pratiche che da decenni erano diventate minori.
DOCENZA: FENOMENOLOGIA DELL’ARTE CONTEMPORANEA, CURATELA.

SILVIA CAMPORESI

Laureata in filosofia, vive e lavora fra Forlì e Bologna. Attraverso i linguaggi della fotografia e del video costruisce racconti che traggono spunto dal mito, dalla letteratura, dalle religioni e dalla vita reale. Negli ultimi anni la sua ricerca è dedicata al  paesaggio italiano. Dal 2003 tiene personali in Italia e all’estero  presso le principali gallerie e festival, tra cui: MAR di Ravenna, Fotografia Europea di Reggio Emilia, Galleria del Cembalo a Roma, MAC di Lissone, Istituto italiano di cultura di Pechino, Chambre Blanche in Quebec, Abbaye de Neumünster in Lussemburgo, Art Musing di Mumbai, Festival of Contemporary art a Praga. Fra le collettive ha partecipato a: Italian camera, Isola di San Servolo, Venezia nel 2005; Confini al PAC di Ferrara nel 2007; Con gli occhi, con la testa, col cuore al Mart di Rovereto nel 2012,  Italia inside out a Palazzo della Ragione, Milano nel 2015, Extraordinary visions al MAXXI a Roma nel 2016 e all’IIC di New Dehli nel 2018, New perspective alla GNAM di Roma e alla Triennale di Milano nel 2018. Nel 2007 ha vinto il Premio Celeste per la fotografia;  è fra i finalisti del Talent Prize nel 2008 e del Premio Terna nel 2010;  ha vinto il premio Francesco Fabbri per la fotografia nel 2013, il premio Rotary di Artefiera 2015, e il Premio BNL 2016.  Ha pubblicato quattro libri: La Terza Venezia (Trolley, 2012); Journey to Armenia (Quaderni di Gente di Fotografia, 2014), Atlas Italiae (Peliti Associati, 2015) e Il mondo è tutto ciò che accade (Danilo Montanari editore, 2018). Sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private. Accanto alla sua produzione artistica da qualche anno cura, organizza incontri di approfondimento con i protagonisti della fotografia italiana e insegna in istituti e scuole di fotografia.
DOCENZA: RICERCA E PROGETTUALITÀ ARTISTICA.

MUSTAFA SABBAGH

Nasce ad Amman (Giordania). Italo-palestinese, già assistente di Richard Avedon e docente al Central Saint Martins College of Art and Design di Londra, dopo una brillante carriera come fotografo di moda riconosciuta dai magazines più prestigiosi del mondo, Sabbagh decide di concentrare la sua ricerca nell’arte contemporanea per mezzo della fotografia e della video-arte, attraverso una sorta di contro-canone estetico dove il punctum è la pelle, diario dell’unicità individuale. Armonia dell’imperfezione, indagine psicologica e studio antropologico attraverso la costruzione dell’immagine, sono gli stilemi che Sabbagh trasferisce con disinvoltura dalle pagine patinate ai white cubes dei musei e delle gallerie più famosi del mondo – tra cui il Musée de l’Élisée di Losanna, considerato tempio internazionale della fotografia. Spesso protagonista di interviste e documentari che indagano nelle sue visioni, ad oggi Mustafa Sabbagh è stato riconosciuto da uno storico della fotografia quale Peter Weiermair come uno dei 100 fotografi più influenti al mondo e uno dei 40 ritrattisti di nudo – unico italiano – tra i più rilevanti su scala internazionale. Le sue opere sono presenti in numerose pubblicazioni accreditate internazionalmente (tra cui Faces – the 70 most beautiful photography portraits of all time, a cura di P. Weiermair), in monografie sold-out (tra cui About Skin, ed. Damiani, e 17:17, ed. Danilo Montanari)e in molteplici collezioni permanenti, in Italia e all’estero – inclusa la storica Collezione Arte Farnesina, la Fondazione ArteFiera, l’acquisizione di un suo progetto inedito nella collezione permanente di arte contemporanea del MAXXI – Museo nazionale delle Arti del XXI secolo (Roma) e l’acquisizione di un’opera commissionatagli in partenariato dalla Fondazione Ferrara Arte e dalla Casa Museo Boschi – De Stefano (MI).
DOCENZA: SPECIAL GUEST 2019.

MATTEO PIZZIMENTI

Nato a Padova nel 1977, si trasferisce a Milano per completare gli studi di fotografia. Qui inizia a lavorare come assistente free lance per diversi fotografi di moda e advertising.La naturale propensione per la fotografia in studio è alla base della scelta di dedicarsi alla fotografia di still life. Attualmente collabora con agenzie pubblicitarie per shooting di still life e advertising, tra i suoi clienti: Technogym, Starbucks Italia, Bnl, Whirlpool, Eni, Sky, Riders Magazine.
DOCENZA: TECNICHE DI ILLUMINAZIONE ARTIFICIALE, STUDIO PRO.

FEDERICA MUZZARELLI

Professore Ordinario di Fotografia e cultura visuale presso l’Università di Bologna. Dirige la Collana Scientifica “Culture, moda e società” (ed. Bruno Mondadori) e il Master
DTFC. Tra le principali pubblicazioni monografiche: Formato tessera. Storia arte e idee in photomatic (Bruno Mondadori 2003); Il corpo e l’azione. Donne e fotografia tra otto e novecento (Atlante 2007); Moderne icone di moda. La costruzione fotografica del mito (Einaudi 2013); L’invenzione del fotografico. Storia e idee della fotografia dell’Ottocento (Einaudi 2014); Lee Miller and Man Ray. Photography, Fashion, Art (Atlante 2016).
DOCENZA: STORIA DELLA FOTOGRAFIA.

TEODORA MALAVENDA

Dopo la laurea in Beni Culturali, ho iniziato a lavorare nel campo delle arti visive, maturando diverse esperienze nell’ambito della curatela, del project management e della comunicazione. Ho ideato e diretto  Maps Magazine  e ho fatto parte di  Duae , collettivo con base a Barcellona attivo nel campo della ricerca artistica. Attualmente sono contributor di  Yourpictureditor  e lavoro come freelance offrendo consulenza ai fotografi che supporto nelle fasi di produzione, editing e promozione dei loro progetti.
Collaboro con varie realtà artistico-culturali, partecipo spesso ad eventi in qualità di lettrice portfolio e prendo parte alla giuria di premi fotografici.
DOCENZA: PROMOZIONE E COMUNICAZIONE.
@Lorenzo Poli

DAVIDE MONTELEONE

È un autore che lavora a progetti indipendenti a lungo termine, utilizzando fotografia, video e testi. Si dedica in particolare allo studio delle questioni sociali, esplorando la relazione tra potere e individui. Conosciuto per il suo interesse specifico nei paesi post-sovietici, ha pubblicato su questo argomento: “Dusha” (Anima russa) nel 2007, “La linea inesistente” nel 2009, “Red Thistle” nel 2012 e “Spasibo” nel 2013. I suoi progetti hanno ottenuto prestigiosi riconoscimenti, tra cui diversi premi World Press Photo (2007, 2009, 2011), e borse di studio come l’Aftermath Grant, l’European Publisher Award for Photography e il Carmignac Photojournalism Award. Collabora regolarmente per importanti riviste in tutto il mondo, e ha realizzato installazioni, mostre e proiezioni a festival e gallerie in tutto il mondo tra cui il Nobel Peace Center di Oslo, Saatchi Gallery di Londra, MEP di Parigi e il Palazzo delle Esposizioni di Roma. Si dedica ad attività di formazione, conferenze presso università e laboratori didattici a livello internazionale. Attualmente vive a Mosca.
DOCENZA: SPECIAL GUEST 2019.

SIMONETTA SCALA

Dal 1982 al 1986 ha disegnato fumetti e illustrazioni, pubblicando su «Alter Alter» e «Vanity», e partecipando a mostre collettive in Italia e all’estero. Si occupa di grafica dal 1985, ha collaborato con diverse agenzie e case editrici e dal 2001 è art director dello studio Lizart comunicazione visiva. Si occupa prevalentemente di editoria aziendale, lavorando per committenti pubblici e privati. È socia professionista Aiap, Associazione italiana design della comunicazione visiva.
Dal 2008 al 2010 ha svolto attività didattica presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna, tenendo il corso di Elementi di grafica editoriale.
Nel tempo libero, per divertirsi, progetta libri. Dal 2003 a oggi ha realizzato varie autoproduzioni editoriali e libri a tiratura limitata, in gran parte basati sulle sue fotografie.
Fra questi la collana Souvenir, e il progettoCromotour®, che racchiudono diverse tipologie di materiali e formati, accomunati dal fatto di essere contenitori di immagini fotografiche di viaggio che danno una rappresentazione non convenzionale dei luoghi visitati.
Collabora con Spazio Labo’ nella realizzazione delle Edizioni Labo’.
DOCENZA: GRAFIA EDITORIALE E BOOK MAKING.

LORENZO PESCE

È fotografo professionista, membro da oltre 10 anni dell’agenzia Contrasto, che crea immagini che mettono insieme bellezza naturale quasi selvaggia e eleganza classica, scegliendo approcci e modalità fotografiche su misura per ogni progetto e soggetto. Pesce è un fotografo incredibilmente malleabile e versatile che riesce a mantenere una sua visione personale sia che si tratti di paesaggi, ritratti, moda, kids, food o stilll life, sia in campo editoriale che pubblicitario. Laureatosi in fotografia all’Art center college di design di Pasadena, Lorenzo è cresciuto fotograficamente tra Londra, Los Angeles, e New York. Oltre ad aver ottenuto riconoscimenti per il suo lavoro, e ad aver partecipato a varie mostre, Lorenzo Pesce ha realizzato campagne e redazionali per molti clienti tra i quali Grey SanFrancisco, Action Aid, ADAC, Alitalia, Coca-Cola, Conde Nast Traveller, Departures, Enel, ENI, Fastweb, Mulino Bianco, Rubelli, Saatchi & Saatchi, Salmoiraghi&Viganò, Samsung, Saveur, Stern, TIM, Travel and Leisure, Vogue, Norton by symantec e molti altri ancora. Orgogliosissimo padre di tre bambine, recentemente con la famiglia ha vissuto a Berlino città che ama e nella quale torna spessissimo, dividendo di fatto il suo tempo tra Roma, Milano e la capitale tedesca.
DOCENZA: SPECIAL GUEST 2019.

MARTINO LOMBEZZI

Laureato all’Università di Bologna in Storia Contemporanea. Vive a Bologna. Nel 2005 entra nell’agenzia Contrasto.
Nei suoi progetti fotografici si occupa di tematiche legate al territorio, alla memoria, all’identità. Oltre che in Italia, ha lavorato in Medio Oriente e nei Balcani.
Ha collaborato con i principali periodici nazionali (tra cui Io Donna, D La Repubblica, L’Espresso, Internazionale, L’Europeo, Wired) e con importanti testate estere (New York Times style, Independent magazine, Le Courrier International).
Realizza progetti di corporate per realtà aziendali italiane di primo piano in diversi settori (SEA, Metroweb, Fedrigoni, Mulino Bianco, Fondazione Altagamma, The Renaissance Link, Studio Legance) Attualmente sta lavorando al progetto “Blue Line”, sul confine tra Libano e Israele.
DOCENZA: FOTOGRAFIA DOCUMENTARIA.

SIMONE SAPIENZA

È un fotografo laureato in Documentary Photography presso l’University of South Wales di Newport nel 2016. Ha ricevuto diversi premi e menzioni, tra cui il “Best Rising Talent” al Grant Gomma 2017e la nomination al C/O Berlin Talent Award 2019. Precedentemente è stato tra i vincitori del “Breakthrough Award 2016” del British Journal of Photography e del “PDNEdu” diPDN – Photo District News nel 2014 e 2017. Ha ricevuto menzioni d’onore al Premio Pesaresi nel 2016 e al Grant PHmuseum nel 2015 e 2018. Collabora con periodici in Italia e all’estero e ha esposto in festival internazionali, tra cui Fotografia Europea, Jaipur Photo, Pingyao International Photography Festival, Museum of Photography Photobiennale. Nel 2018, è stato pubblicato il suo primo libro fotografico: Charlie surfs on Lotus Flowers (AKINA). È stato co-fondatore di Gazebook – Sicily Photobook Festival (2015-2017) e dal 2016 si occupa delle attività di Minimum a Palermo.
DOCENZA: SPECIAL GUEST 2019.

BEPPE VOLPINI

Post-produttore professionista freelance, artista e insegnante. Diplomato in Perito Grafico alla scuola Salesiana Milanese, e poi successivamente all’accademia di Belle Arti di Brera in Scenografia, approda infine al Fotoritocco professionale entrando nel team lavorativo dell’agenzia DLVBBD dove creerà le sue basi professionali nell’arco di 5 anni spesi in agenzia, al termine dei quali, nel 2009 inizia il suo percorso da libero professionista. In questi anni collabora con le agenzie del settore quali: Dlv-bbdo, Saatchi & Saatchi, Armando Testa, Young & Rubicam, JWT, Ogilvy & Mather, K48, MC Saatchi, Be local, Octoplus, Airline, B-Cube.
Inoltre collabora per brand quali: BMW, Fiat, Vodafone, Samsung, Ikea, San Carlo, Audi, Mini, Opel, Unicredit, Intesa Sanpaolo, Lexuxs, Easy-jet, Rinazina, Pandora, Oxfam, Arval, Nolita, Particolari, Mooby, Damiani, Oral-b, Emergency, Goethe institute.
DOCENZA: POST PRODUZIONE DIGITALE.

FRANCESCO COLOMBELLI

Dal 2012 lavora con Cortona On The Move e dal 2016 con Fotografia Europea in qualità di set up manager e exhibition designer. Collabora anche con Photolux Festival, PhEST e Festival della Fotografia Etica di Lodi. Assistente alla direzione artistica dell’Atelier dell’Errore, organizza laboratori di fotografia rivolti a bambini e adolescenti.
DOCENZA: TECNICHE DI ALLESTIMENTO.
.

MANUEL MONTESANO

Altoatesino di nascita, musicista di formazione, vive e lavora a Bologna come fotografo e video maker.
Laureatosi al Conservatorio di Trento, si forma successivamente al Biennio in Fotografia di Spazio Labo’.
Dal 2013 collabora come assistente e video editor con fotografi e artisti multimediali.
DOCENZA: VIDEO MAKING.

DENISSE BALDUZZI

Nata e cresciuta in Argentina, dove ha iniziato la sua carriera come fotografa in modo autodidatta. Ha studiato la Laurea in Design in Comunicazione Visiva presso l’Università Nazionale di La Plata, in Argentina. Ha poi ottenuto il titolo di fotografo professionista presso la scuola professionale di Vicente Viola, dove ha affiancato alla docenza  il fotografo Jorge Semilla. Tra il 2010 e il 2015 ha diretto la rivista Mirese Adentro insieme agli artisti Gaston Barreiro e Bruno Berrettini. Nel 2016 acquisisce competenze di trucco artistico professionale ed ottiene il titolo di Truccatrice presso la Scuola Professionale di Eugenia Esteves. Dal 2018 vive in Italia e lavora come docente di fotografia.
DOCENZA: GRAFICA EDITORIALE.
Feedback
Benvenuto

Spazio Labo’ è un’associazione nata nel 2010 che si occupa della diffusione della cultura fotografica a trecentosessanta gradi. Tutte le attività organizzate da Spazio Labo’ sono rivolte ai soci: se vuoi prendere parte alla nostre iniziative, e contestualmente sostenere la nostra realtà, sottoscrivi la nostra tessera per l’anno in corso.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi