Spazio Labo', Strada Maggiore 29, 40125, Bologna - Tel.3394534132

Conversazioni sulla fotografia

Graziani / Ghizzoni / Guadagnini / Jodice / Paderni / Spranzi

CONVERSAZIONI SULLA FOTOGRAFIA

A lezione con sei protagonisti della fotografia contemporanea

dal 24 ottobre al 5 dicembre 2016

Silvia Camporesi dialoga con:
Stefano Graziani, Simona Ghizzoni,
Walter Guadagnini, Francesco Jodice,
Marinella Paderni, Donata Pizzi e Alessandra Spranzi.

Spazio Labo’ è felice di presentare un progetto che nasce dalla collaborazione – già attiva su diversi fronti sin dalla fondazione dello spazio – con Silvia Camporesi. L’artista romagnola porta infatti a Bologna il format delle “Conversazioni sulla fotografia”, dopo il grande successo di pubblico delle passate edizioni nella sua Forlì.
Insieme a Spazio Labo’ è stato creato un calendario che, durante i lunedì sera di ottobre, novembre e dicembre, scandisce sei appuntamenti imperdibili dedicati a tutti coloro che desiderano approfondire le diverse declinazioni della fotografia contemporanea, attraverso la voce e l’esperienza diretta di alcuni dei suoi protagonisti.

Silvia Camporesi dialogherà con quattro importanti autori, Stefano Graziani, Simona Ghizzoni, Francesco Jodice e Alessandra Spranzi, che racconteranno il loro percorso fotografico e la metodologia che sta alla base della loro produzione artistica. A questi incontri si aggiungono, inoltre, due momenti di approfondimento sulla fotografia contemporanea con l’intervento di Marinella Paderni e Walter Guadagnini, critici e curatori di arte contemporanea, e un incontro sul tema del collezionismo e della realizzazione di una mostra collettiva insieme a Donata Pizzi.

Calendario appuntamenti:

Lunedì 24 ottobre, dalle 20 alle 22: Francesco Jodice;
Lunedì 7 novembre, dalle 20 alle 22: Marinella Paderni;
Lunedì 14 novembre, dalle 20 alle 22: Simona Ghizzoni;
Lunedì 21 novembre, dalle 19 alle 21: Alessandra Spranzi;
Lunedì 28 novembre, dalle 20 alle 22: Stefano Graziani;
Lunedì 5 dicembre, dalle 20 alle 22: Walter Guadagnini (lezione rinviata al 2017);
Lunedì 12 dicembre, dalle 20 alle 22: Donata Pizzi.

Stefano Graziani, artista fotografo, ha studiato architettura allo IUAV di Venezia e insegna presso la Naba di Milano e il master Iuav /fff di Venezia. Collabora con diverse riviste e case editrici ed è co-fondatore delle riviste San Rocco e Genda. Ha pubblicato, tra gli altri: Caraibi (Humboldt Books, 2015), It seemed as Though the Mist Itself Had Screamed (Galleria Mazzoli, 2014), Conversazioni notturne (Quodlibet 2014), Memory Talks, (a+m bookstore, 2012), Under the Volcano and other stories (Galleria Mazzoli, 2009), L’isola (Galleria Mazzoli, 2009). Ha curato il volume Jeff Wall, GestusScritti sulla fotografia e sull’arte, Quodlibet 2013. Tra le ultime mostre A Small Museum fo the American Metaphor, a cura di Kersten Geers (Red Cat Gallery – Los Angeles 2014), A minor History within the Memories of a National Heritage (Biennale di Architettura di Venezia, 2014). In corso di preparazione una partecipazione alla Biennale d’Architettura 2016, con lo studio Christ & Gantenbein, e Bozar 2016 (Bruxelles) con Office KGDVS .

Simona Ghizzoni è nata a Reggio Emilia nel 1977. Portati a termine gli studi classici, si è diplomata all’Istituto di Arti Visive e Fotografia di Padova. Nel 2007 consegue il master in Storia della Fotografia all’Università di Bologna. A partire dal 2005 si dedica completamente alla fotografia, con un interesse particolare all’approfondimento del tema della condizione femminile e a progetti di ricerca personale. Nel 2008 e nel 2012 ha vinto il World Press Photo.

Francesco Jodice è nato a Napoli nel 1967 ed è uno degli artisti italiani contemporanei più conosciuti in ambito internazionale. La sua ricerca artistica indaga i mutamenti del paesaggio sociale contemporaneo, con particolare attenzione ai fenomeni di antropologia urbana e alla produzione di nuovi processi di partecipazione. Le sue opere sono state esposte all’interno di numerosi musei in Italia e all’estero.

Walter Guadagnini è nato a Cavalese (TN) nel 1961. Laureato in Lettere Moderne alla facoltà di Lettere e Filosofia di Bologna, dove dal 1992 insegna Storia dell’Arte Contemporanea all’Accademia di Belle Arti. E’ uno dei più autorevoli storici e critici della fotografia in Italia. Ha diretto la Galleria Civica di Modena, ha curato per Skira “La Fotografia in quattro volumi” ed è responsabile della sezione fotografia del “Giornale dell’Arte”.

Marinella Paderni (Milano, 1964) è critico d’arte contemporanea e curatore. È docente presso l’Università IULM di Milano e l’Accademia di Belle Arti di Bergamo. Collabora con le riviste internazionali d’arte contemporanea Frieze, Flash Art, Exibart. I suoi studi sono diretti alle espressioni artistiche contemporanee, con particolare attenzione alle tematiche del paesaggio contemporaneo e della condizione urbana. Per la casa editrice Johan & Levi ha pubblicato nel 2010 il libro “Laboratorio Italia. La fotografia nell’arte contemporanea”.

Alessandra Spranzi è nata a Milano nel 1962. La sua ricerca è legata alla fotografia, alla messa in scena fotografica, al riuso delle immagini fotografiche proprie e altrui, al collage e alla “fotografia di fotografie”. Attraverso appropriazioni e manipolazioni anche minime, l’artista non smette di interrogarsi sul mistero dell’esistenza e sulle forze fondamentali che determinano il nostro destino come quello degli oggetti e degli ambienti che ci circondano. Dagli anni Novanta ha esposto in numerose mostre in Italia e all’estero.

Donata Pizzi lavora come fotografa professionista dal 1990. Ha progettato e realizzato diverse pubblicazioni ed esposto le sue opere in Italia e all’estero (Berlino, Tokyo, Buenos Aires).

Silvia Camporesi, laureata in filosofia, vive e lavora a Forlì. Attraverso i linguaggi della fotografia e del video costruisce racconti che traggono spunto dal mito, dalla letteratura, dalle religioni e dalla vita reale. Negli ultimi anni la sua ricerca è dedicata al  paesaggio italiano. Da diversi anni affianca l’attività artistica all’insegnamento.

COSTO:

“Conversazioni sulla fotografia” è un ciclo di incontri a posti limitati a cui è possibile partecipare sottoscrivendo un’iscrizione complessiva di 120 euro.

ISCRIZIONE:

Il ciclo di incontri è riservato ai soci di Spazio Labo’. Per associarsi occorre presentare domanda tramite e-mail all’indirizzo info@spaziolabo.it o di persona presso la nostra sede negli orari di apertura. Il costo della tessera annua per il 2016 è di 15 Euro. Per iscriversi mandare una mail a info@spaziolabo.it indicando nome, cognome, numero di telefono, indirizzo e-mail. E’ altrimenti possibile iscriversi di persona presso la sede negli orari di apertura. L’iscrizione viene confermata al versamento anticipato del saldo, in contanti presso la sede o tramite bonifico bancario.
Il numero di partecipanti ammessi alle conversazioni è limitato, le iscrizioni sono aperte sino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti ammessi.

EXTRA:

Titolo rilasciato: Attestato di frequenza, valido per ottenere crediti formativi.

Agevolazioni: Chi frequenta il ciclo di incontri “Conversazioni sulla fotografia” potrà usufruire del “prezzo studente” per le attività didattiche di Spazio Labo’.

Formazione continua: Possibilità di consultare i libri in biblioteca durante gli orari di apertura; Partecipazione a mostre e incontri organizzati in sede.

CONDIZIONI: Qualora, una volta effettuata l’iscrizione, si fosse impossibilitati a partecipare agli incontri è possibile ottenere il rimborso totale di quanto già versato presentando (di persona, via mail o per telefono) disdetta entro cinque giorni dall’inizio del primo incontro. Disdette ricevute da cinque giorni all’inizio del ciclo di incontri in poi riceveranno il rimborso totale meno una trattenuta di euro 50 per spese di segreteria. Nessun rimborso sarà dovuto per disdette pervenute a ciclo iniziato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi