Spazio Labo', Strada Maggiore 29, 40125, Bologna - Tel.3394534132

VENERDÌ 6 MAGGIO ORE 18

OLTRE L’IMMAGINE.
INCONSCIO E FOTOGRAFIA

Libro a cura di
Sara Guerrini e Gabriella Gilli
Postcart Edizioni, 2015

PRESENTAZIONE DEL LIBRO
CON OSPITE SPECIALE MICHELLE SANK

Venerdì 6 maggio, dalle ore 18, Sara Guerrini e Maria Aliprandi presenteranno il libro “Oltre l’immagine. Inconscio e fotografia”, pubblicato a novembre 2015 da Postcart editore, un evento organizzato da Spazio Labo’, presso la sede in Strada Maggiore 29, a cui tutti posso partecipare gratuitamente.

Una serata singolare che unisce psicologia dell’arte e fotografia. Il libro è infatti il risultato dell’incontro di 5 psicoterapeute che intervistano 15 fotografi, di fama internazionale, e li invitano a narrarsi. Un progetto collaborativo, che indaga sul rapporto tra fotografo e le sue opere, emozioni e situazioni, oltre gli aspetti formali ed estetici del lavoro.

Durante l’incontro di presentazione avremo l’onore di ospitare anche Michelle Sank, fotografa intervistata dalla psicologa Maria Alibrandi, e di poter quindi conoscere da vicino uno dei protagonisti presenti nel libro.

IL PROGETTO:

Come nasce psicologicamente una fotografia? Da quali meandri profondi della mente del fotografo hanno origine le immagini che vediamo? Il libro racconta che la fotografia di un muro scrostato o di un angolo poco significante di mondo non è semplicemente il frutto di una tendenza “disimpegnata” della fotografia contemporanea; o che l’utilizzo del “selfie” o più in generale dell’autoritratto nella produzione artistica di un autore non è un mero espletamento di necessità esibizionistiche, ma che dietro a tutte queste soluzioni visive esistono percorsi profondi di conoscenza e di ascolto dei propri bisogni comunicativi. Gli artisti sono stati intervistati per questo libro non da critici o curatori, ma da psicoterapeute di diversa formazione, con forti legami nell’uso dell’arte e della fotografia nella terapia.

Il dialogo tra intervistato e intervistatore si sofferma sugli aspetti meno tecnici, ma più sensibili, dell’opera degli autori e sulle possibili implicazioni dei loro lavori con le loro vite. Oltre l’immagine parla dei fotografi attraverso le loro stesse parole: ha chiesto loro di narrarsi, di parlare di sé e dei propri lavori, e poi ha commentato i materiali alla luce di teorie psicoanalitiche. I temi dei legami d’amore, della morte, del corpo, dell’identità e dei luoghi sono infatti i vertici di osservazione, scelti dalle autrici, per parlare delle fotografie. Temi cruciali delle vicissitudini umane, quindi.

Hanno contribuito: Antoine D’Agata, Michelle Sank, Molly Landreth, Arno Rafael Minkkinen, Julia Kozerski, Liu Bolin, Elinor Carucci, Natasha Caruana, Diàna Markosian, Phillip Toledano, Moira Ricci, Peter Van Agtmael, Guido Guidi, Paolo Ventura, Todd Hido.

GLI OSPITI:

SARA GUERRINI:  consulente per la fotografia. Ha lavorato come photo editor per testate quali Geo, Newsweek e D di Repubblica. Docente presso lo IED di Milano, si occupa di fotografia ad ampio raggio e segue progetti personali.

MARIA ALIPRANDI: psicologa, psicoterapeuta a orientamento psicoanalitico. Lavora presso l’Associazione Onlus “iSempreVivi” di Milano. Si occupa di adulti, adolescenti e di genitorialità. Utilizza la fotografia nella pratica clinica e in ambito formativo.

MICHELLE SANK: fotografa nata in Sud Africa, vive in Inghilterra dal 1987. Le sue immagini riflettono una preoccupazione verso la condizione umana e da questo punto di vista posso essere lette come come un documentario sociale. Il suo lavoro abbraccia questioni  legate alla diversità sociale e culturale.

 

Fotografie di ®Michelle Sank, estratte dal libro.

ARCHIVIO EVENTI PRESENTAZIONI INCONTRI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi