Spazio Labo’ – Centro di fotografia | Strada Maggiore 29 | Bologna

MASTER IN FOTOGRAFIA DOCUMENTARIA – 2021

V EDIZIONE

MASTER IN FOTOGRAFIA DOCUMENTARIA

CON GIULIO DI STURCO

IL MASTER

La fotografia documentaria e i suoi aspetti teorici, progettuali e professionali: frequentare la quinta edizione del Master in Fotografia Documentaria di Spazio Labo’ significa avere la possibilità di studiare con uno dei più apprezzati interpreti internazionali del settore per sviluppare e mettere in pratica un metodo di lavoro e un linguaggio narrativo che siano personali e riconoscibili.

Il master è rivolto a chi già possiede competenze tecniche fotografiche adeguate per affrontare un percorso di studi in cui si approfondiranno diversi temi specifici della fotografia documentaria per la realizzazione di un progetto personale a lungo termine: lo sviluppo di un’idea iniziale attraverso un processo di ricerca multidisciplinare; la relazione progettuale tra contenuti, linguaggio visivo e output del progetto; il finanziamento del progetto e la produzione indipendente; le fasi di editing finalizzate all’output e ai possibili sbocchi professionali.

Nel corso dei sei mesi di studio, i partecipanti saranno impegnati a elaborare e realizzare un progetto personale con l’obiettivo di individuare il reale valore della produzione di storie fotografiche a lungo termine, elaborando linguaggi stilistici e narrativi coerenti con il proprio progetto. Gli studenti potranno inoltre approfondire l’utilizzo dello strumento del multimedia a livello teorico e progettuale, valutando la possibilità di realizzare contenuti che possano favorire la contaminazione della fotografia documentaria con altri linguaggi. A livello teorico, saranno approfondite le tappe fondamentali della storia della fotografia documentaria in relazione ai diversi contesti storico-culturali, al fine di acquisire un approccio progettuale consapevole rispetto a un determinato periodo storico e sociale.

A ognuno degli studenti verrà chiesto di presentare fino a tre proposte di progetto (pitch): il primo weekend sarà dedicato alla presentazione dei portfolio degli studenti e darà la possibilità a ciascuno di capire che tipo di progetto si vuole provare a sviluppare durante il master; insieme si analizzeranno contenuti, fattibilità e solidità delle proposte e si individuerà quella più adatta a essere realizzata nelle tempistiche del master. A ogni successivo incontro, gli studenti presenteranno il work in progress del loro progetto che verrà discusso ed editato con il contributo attivo del resto della classe. Oltre agli incontri a Spazio Labo’, sono previste due sessioni aggiuntive in remoto che serviranno a fare il punto sul lavoro fatto fino a quel momento e a risolvere i dubbi che si possono presentare nel percorso creativo di ciascuno studente. Al momento dell’iscrizione, verrà richiesto di inviare un portfolio di immagini – tra 20 e 30 – di un progetto precedentemente concluso o in corso. Durante lo svolgimento master sono previsti due colloqui individuali di 30 minuti in video conferenza.

Il master sarà infine arricchito da due incontri con ospiti esterni che permetteranno di esplorare il panorama della fotografia documentaria in due ambiti specifici: la curatela e l’editoria. Eimear Martin, curatrice di arte contemporanea a livello internazionale, aiuterà gli studenti a capire come strutturare al meglio un progetto per presentarlo a curatori di gallerie e musei; Manila Camarini, photo editor di “D” La Repubblica e “D” LUI, presenterà il mondo dell’editoria e spiegherà secondo quali criteri vengono scelte le storie pubblicate nella sua rivista.

TEMI

  • Ricerca multidisciplinare progettuale;
  • la relazione progettuale tra contenuti, linguaggio visivo e output del progetto;
  • il finanziamento del progetto e la produzione indipendente;
  • le fasi di editing finalizzate all’output e ai possibili sbocchi professionali;
  • Special guest lecture: curatela con Eimear Martin ed editing per l’editoria con Manila Camarini.

SPECIAL GUESTS

  • Eimear Martin, curatrice di arte contemporanea;
  • Manila Camarini, photo editor dei magazine D e D – Lui de La Repubblica.

DOCENTE

Giulio Di Sturco (Roccasecca – FR, 1979), fotografo pluripremiato a livello internazionale, vive e lavora tra Londra e Parigi. Ha studiato presso l’Istituto Europeo di Design di Roma prima di trasferirsi in Canada e poi in India, dove ha trascorso cinque anni a perfezionare il proprio vocabolario visivo. Di Sturco ha cominciato la sua carriera come fotogiornalista prima di dedicarsi a progetti di ricerca a lungo termine che si concentrano principalmente sulla società del futuro, alla luce dei cambiamenti ambientali e dell’evoluzione tecnologica in atto. Sperimentando con la narrazione visiva e con nuovi e vecchi media, la sua pratica artistica espande le possibilità della fotografia documentaria, evocando una poetica del futuro in cui i confini tra realtà e finzione si confondono. Tra i suoi riconoscimenti ricordiamo tre premi World Press Photo (2009, 2015 e 2018), i Sony Photography Awards (2009), i British Journal of Photography International Awards (2010) e due Getty Grant. Nel 2019 il suo progetto Aerotropolis è stato tra i finalisti dell’Aesthetica Prize ed è stato nominato per il prestigioso Prix Pictet. Collabora regolarmente con numerose testate internazionali tra cui The Financial Times, Vanity Fair, National Geographic, Wired e The New York Times. Il suo lavoro è stato esposto in mostre personali e collettive e presentato in festival di tutto il mondo, tra cui York Art Gallery (2019), Photaumnales Festival (2019), Photo London (2019), Getxophoto Festival (2018) e Cortona On The Move Festival (2012). Giulio Di Sturco ha recentemente pubblicato la sua prima monografia, Ganga Ma (GOST Books, 2019), che include testi dell’ambientalista indiana Vandana Shiva e della curatrice Eimear Martin.

QUESTO MASTER FA PER ME?

Il master in fotografia documentaria è rivolto a chi ha già una buona conoscenza della tecnica fotografica, ha già maturato una buona esperienza in campo fotografico e buone capacità di postproduzione. Si consiglia il possesso di uno o più corpi macchina digitali, computer portatile, cavalletto.  Per potersi iscrivere al master è necessario prenotare un colloquio conoscitivo informale con uno dei responsabili di Spazio Labo’ (si vedano le modalità di iscrizione).

Se vuoi capire insieme a noi se questo master è adatto alle tue esigenze contattaci via e-mail o per telefono: info@spaziolabo.it – 351 5074890.

RISORSE

Spazio Labo’ mette a disposizione gratuitamente degli allievi, durante tutto il periodo di svolgimento del master, lo studio fotografico e le relative attrezzature di illuminazione, al fine di agevolare l’apprendimento, la pratica e lo svolgimento dei progetti. Il set e le attrezzature saranno disponibili durante i giorni e negli orari di apertura.

DURATA E FREQUENZA

Il master in fotografia documentaria ha una durata complessiva di 96 ore e si svolge durante il fine settimana: sabato e domenica dalle 10 alle 18. Le lezioni si svolgono, a seconda del programma, sia presso la sede di Strada Maggiore 29, sia presso lo studio in via Zanolini 9. Gli allievi saranno preventivamente informati circa la sede di svolgimento delle lezioni in aula.

CALENDARIO

  • Sabato 23 e domenica 24 ottobre 2021, dalle 10 alle 18, Bologna;
  • sabato 20 e domenica 21 novembre 2021, dalle 10 alle 18, Bologna;
  • sabato 4 e domenica 5 dicembre 2021, dalle 10 alle 18, Bologna;
  • sabato 15 e domenica 16 gennaio 2022, dalle 10 alle 18, Bologna;
  • sabato 12 e domenica 13 febbraio 2022, dalle 10 alle 18, Bologna;
  • sabato 12 e domenica 13 marzo 2022, dalle 10 alle 18, Bologna.

Le date degli incontri potrebbero essere soggette a variazioni.

TITOLO RILASCIATO

Al superamento della soglia del 70% di presenza, viene rilasciato un attestato di frequenza e un diploma di merito in cui ciascun allievo avrà una valutazione personale sulla base dei risultati conseguiti e del lavoro svolto.

PARTECIPANTI

L’ammissione al master è aperta a tutti fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti: 14. Numero minimo di partecipanti: 10

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Il master ha un costo complessivo di 2.300 euro. Il pagamento può essere rateizzato: 40% al momento dell’iscrizione, 20% entro il 10 ottobre 2021, 20% entro il 30 gennaio 2022, 20% entro il 1 marzo 2022.

ISCRIZIONE

Il master in fotografia documentaria è riservato ai soci di Spazio Labo’. Per associarsi occorre presentare domanda tramite e-mail all’indirizzo info@spaziolabo.it o di persona presso la nostra sede negli orari di apertura. Per iscriversi al master si prega di mandare una mail a info@spaziolabo.it indicando nome, cognome, numero di telefono, indirizzo e-mail e le proprie disponibilità (data, orario) per effettuare il colloquio di ammissione (di persona o tramite video chiamata). É anche possibile lasciare questi dati di persona presso la sede negli orari di apertura della segreteria. L’iscrizione al master viene confermata al termine del processo di selezione e ufficializzata al versamento anticipato del saldo, presso la sede o tramite bonifico bancario. Per ulteriori informazioni: info@spaziolabo.it – 351 5074890.

TESTIMONIAL

«Competenza, disponibilità, organizzazione da parte del docente e di Spazio Labo’ sono stati il valore aggiunto del master. Un grazie particolare a Giulio Di Sturco che con leggerezza, ironia e costanza è riuscito a offrire a ciascuno di noi una visione alta, complessa e mai scontata del proprio progetto fotografico» • Cristina, 2020/21

«È stato un corso con uno inizio lento, ma costante, per poi esplodere con una crescita verticale ed esponenziale fino alla fine. Sono molto soddisfatto del lavoro e del percorso mio e di tutta la classe: grazie all’ottimo lavoro svolto da Giulio siamo riusciti a sbloccare, evolvere e concludere i nostri progetti» • Alessio, 2020/21

«Sicuramente il percorso fotografico più intenso e gratificante mai fatto; la scuola è stata davvero professionale a livello di organizzazione e logistica. Mi sono davvero trovato benissimo con Giulio: credo che una persona che tanto si spende per la riuscita dei progetti degli allievi sia davvero un enorme valore aggiunto» • Luca, 2020/21

«Giulio è stato un ottimo insegnante, ha fatto l’inimmaginabile per essere presente e interagire con tutti, riuscendo a far uscire il meglio quasi da tutti: ognuno è migliorato e non sarebbe stato possibile secondo me con un altro insegnante» • Vanessa, 2020/21

COVID-19 | NORME DI SICUREZZA

Spazio Labo’ mette costantemente in sicurezza i suoi spazi e i suoi allievi secondo le normative nazionali e regionali vigenti, garantendo un percorso didattico costante e fluido anche in caso di eventuali periodi di lockdown forzati. Garantiamo la migliore esperienza didattica possibile in base ai possibili cambiamenti della situazione sanitaria nazionale, grazie alla ampia estensione delle nostre strutture e alla capacità duttile dei nostri docenti di rimodulare alcune lezioni in remoto, recuperando in calendario le sessioni pratiche di apprendimento.

Clicca qui per scoprire di più sulla policy di Spazio Labo’.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi